Carpenteria – Finitura

La parte finale di una lavorazione su metallo, è costituita da una serie di operazioni di fino che intervengono sull’estetica e sulla funzionalità dell’oggetto finito. Per noi è molto importante dedicare cura e attenzione alla finitura, sempre nell’ottica di ottenere il miglior risultato possibile, per soddisfare il cliente sotto ogni punto di vista, dal lato pratico come dal punto di vista estetico.

La Sabbiatura è un processo che nella carpenteria trova applicazioni molto duttili. Consiste nell’abrasione di una superficie metallica tramite un getto di aria e sabbia. Principalmente viene usata come mezzo di manutenzione e finitura allo scopo di rimuovere ossidi o residui di qualsiasi rivestimento o sedimento su tutti i tipi di metalli e leghe metalliche. Viene usato principalmente come trattamento intermedio e preparativo alla verniciatura.

La Satinatura è una finitura sempre più usata nella produzione di manufatti in metallo, per la maggiore facilità di realizzazione rispetto alla lucidatura, e perché risulta essere una finitura meno delicata e con minor necessità di manutenzione, sempre se confrontata con la lucidatura. Può servire inoltre come copertura per eventuali difetti o segni lasciati dalle lavorazioni precedenti e viene maggiormente apprezzata in termini estetici. Viene effettuata con l’utilizzo di dischi e nastri abrasivi, che conferiscono al materiale una finitura più o meno marcata, a seconda delle esigenze e del tipo di satinatrice utilizzata. È un trattamento che conferisce al prodotto un aspetto opaco o semilucido omogeneo rimuovendo al tempo stesso residui superficiali, nascondendo difetti come graffiature o tracce delle linee di trafila e permettendo di ottenere una finitura superficiale finale uniforme.

La Zincatura consiste nell’applicazione di un rivestimento a base di zinco sulle superfici metalliche, sia di acciaio che di ferro o altre leghe metalliche. Questo processo si effettua come protezione dalla corrosione, in quanto lo zinco agisce come catodo “sacrificandosi” al posto del metallo. La zincatura può avvenire con processo a caldo, a freddo, a spruzzo o con processo elettrolitico. Generalmente al processo di zincatura si abbinano pretrattamenti sgrassanti, decapanti, o passivizzanti a cui seguono, dopo il bagno o l’applicazione di zinco, altri processi protettivi che consistono nell’applicazione di materiali che contribuiscono alla protezione della zincatura o rafforzano l’applicazione. Lo zinco viene combinato con alluminio, rame, ottone o bronzo.

La Cromatura consiste in un rivestimento di cromo su manufatti ferrosi o metallici. Nell’ambito delle lavorazioni di carpenteria, viene eseguito con trattamenti simili alla zincatura, tramite bagni di cromo o applicazioni a freddo, a caldo, a spessore o galvanico. Generalmente è un processo utilizzato per finalità estetiche, ma presenta anche vantaggi di protezione dalla corrosione.

La Verniciatura viene eseguita nelle fasi finali della lavorazione, utilizzando sia vernici liquide che speciali vernici a polveri che legano con il substrato metallico. È un processo sia estetizzante che protettivo delle superfici metalliche e viene solitamente preceduto da lavorazioni preventive come sabbiatura, pulizia o spazzolatura. Le vernici a polveri vengono applicate su qualsiasi manufatto metallico di qualsiasi forma e dimensione e con un risultato perfettamente uniforme, presentando ottime caratteristiche di finitura e di tenuta meccanica.

La Lucidatura e la Pulitura concludono le lavorazioni di finitura dei manufatti metallici.

Nota. In questo paragrafo vengono descritte lavorazioni che possiamo eseguire per determinate parti metalliche e lavori di carpenterie. Non tutte sono interamente realizzabili in loco e trovano completamento in outsourcing. L’elenco è indicativo e può essere modificabile a seconda della disponibilità di tutti i mezzi al momento della richiesta.