Lavorazioni di precisione

La nostra esperienza è al servizio del cliente per tutte le lavorazioni di precisione su materiali metallici. Quando si tratta di lavorazioni di precisione è necessario prestare la massima attenzione al processo produttivo, impiegando mezzi adeguati e l’esperienza e le capacità di tecnici specializzati, per avere la certezza di ottenere lavorazioni perfette in tempi ridotti e con il massimo risultato.

Tornitura

Con tornitura si definisce la lavorazione di un materiale per asportazione a truciolo mediante uno strumento composto da una base con funzioni di presa/fissaggio del materiale e un elemento di taglio. Il tornio è una degli utensili più antichi, caratterizzato da un moto rotatorio impartito all’oggetto da tornire e da uno o più taglienti che penetrano nel materiale e producono il truciolo di asportazione. La scelta di forma avviene a seconda del tipo di tagliente e del tipo di lavorazione da seguire, oltre che dal tipo di superficie da lavorare. È possibile ottenere superfici cilindriche, coniche, sferiche, elicoidali, e piane. Si può tornire sia la parte esterna che la parte interna del materiale, a seconda delle esigenze e della lavorazione desiderata.

La tornitura moderna si basa su tornio automatico o su tornio CNC ovvero a controllo numerico, per una lavorazione di precisione, programmata e controllata.

Alla lavorazione a tornio si abbina la Zigrinatura, un processo di finitura che in ambito metalmeccanico prende il nome di Godronatura e consiste nella lavorazione tramite godrone, che nell’utilizzo classico viene applicato su un’utensile “portagodrone”, mentre nell’utilizzo più moderno viene applicato al tornio. Le testine che imprimono la zigrinatura sono intercambiabili e con motivi diversi, motivo parallelo, incrociato, spinato, a diamante ecc. Il processo imprime su una superfice un’incisione continua, cava o a rilievo. Questa lavorazione viene utilizzata per permettere una migliore impugnatura sugli attrezzi, o su piccole parti metalliche sulle quali è necessario fare attrito o maggiore tenuta. La zigrinatura può essere usata anche con fini estetici.

Sempre tramite tornio si eseguono altre finiture come l’Alesatura e la Lamatura. Si definisce alesatura l’operazione che permette di modificare il diametro, la lunghezza o l’allineamento di un foro cilindrico già esistente. La lamatura consiste in un foro a due diametri e generalmente si effettua quando la testa di un elemento di fissaggio o di una vite non deve sporgere dalla superficie del materiale. Si presenta come un foro con fondo piatto che convoglia in altro foro coassiale e si effettua con particolari utensili di foratura applicati al tornio.

Fresatura

Le frese per carpenteria sono strumenti dotati di moto rotatorio e forniti di taglienti multipli sagomati a seconda del tipo di lavorazione e della superfice da trattare. Il moto di lavoro dell’utensile è sempre una rotazione intorno al proprio asse, mentre il pezzo ha un moto di traslazione e di rotazione combinato. Le diverse tipologie di frese dipendono dal tipo e dalla forma dei denti applicati all’utensile, che possono essere denti acuti, a profilo costante, a lame intercambiabili, o speciali. Sono macchine adatte a lavorare superfici piane, cilindriche, coniche, elicoidali, scanalature e incavi.

Per le lavorazioni di carpenteria utilizziamo frese automatiche e frese CNC (a controllo numerico), per la riproduzione di profili o per superfici complesse, grazie alla punta testatrice che si mantiene aderente al modello guidando i movimenti dell’utensile fresa.